FOLLOW ME
  • Grey Facebook Icon
  • Grey Instagram Icon
  • Grey Pinterest Icon

September 25, 2015

August 6, 2015

April 22, 2015

June 18, 2012

Please reload

Post recenti

Una vita Insanity!

August 6, 2015

 

In molti mi hanno chiesto e ho sempre temporeggiato, non perché non volessi fornire dei dettagli o perché mi vergognassi. Avevo bisogno solo di tempo. Avevo bisogno di capire se stava funzionando, se quella sensazione di benessere che ho avvertito fin da subito fosse una cosa duratura, reale oppure l'ennesimo effetto placebo, di quando si iniziano attività sportive o diete dal sapore miracoloso.  

Cominciamo per bene, anche per chi non ha la minima idea di che cosa parliamo. 

Oggi mi separano esattamente 3 gg dalla fine dei miei due mesi di Insanity.

Cos'è Insanity? Un programma di allenamento a corpo libero. Certo dal nome fa un po' paura effettivamente. Ti immagini qualcosa di difficilissimo, pericoloso, che ti fa sputare milza e polmoni e l'unico effetto che produce è odio verso qualsiasi tipo di fitness, fosse anche la ginnastica dolce per anziani.In parte Insanity è tutto questo, ma solo in parte. 

Insanity è un programma di allenamento, totalmente a corpo libero, che dura 63 giorni. Ogni giorno, dal lunedì al sabato, ti sottoponi a sessioni di allenamento che variano dai 45 min agli 86 (queste solo dal secondo mese). Il tipo che ti fa da istruttore è un certo Shaun T. Lui ha tutto quello che tu non hai: muscoli evidenti, fascino, una casa meravigliosa (dati i soldi che si è fatto con le sue svariate attività, tutte legate al fitness e alla danza), svolge il lavoro che ama con evidenti profitti, ha un mucchio di uomini e donne che vorrebbero farselo (sì, perché si da il caso che sia gay).Insomma, è la persona che gran parte di noi sogna di essere tutti i giorni, con risultati che non si avvicinano neanche lontanamente. 

Ecco, fissati i punti fondamentali di Insanity, parliamo di quello che tutti noi vogliamo sapere quando qualcuno affronta un allenamento o una dieta: risultati?

Perché in fondo a chi frega se hai sofferto, se hai pensato di mollare la spugna mille volte, se con una forza sconosciuta a te stessa ti sei rialzata e hai detto, con il corpo bagnato dal sudore e dolorante, “io ce la posso fare!” 

Non importa a nessuno,ma voglio raccontarvelo comunque. Anche perché ho aspettato due mesi per scrivere questo post ed essere il più veritiera possibile. 

 

Chi inizia Insanity dovrebbe capire bene cosa vuole: vuole dimagrire, rassodare, divertirsi? Vuole avere un corpo da favola in soli 2 mesi e poi mostrarlo al mondo, ricominciando a praticare le medesime abitudini di prima? Bene, cambiate sport, non riuscirete a fare neanche la prima settimana. 

Insanity non vi farà diventare esattamente una modella, non vi regalerà il corpo di Belen (o almeno non a tutti, ognuno di noi è diverso e reagisce in modo diverso, ed inoltre bisogna vedere da dove si parte),non vi leverà i 30 kg in più (per quello servono diete controllate e attività fisica più leggera, almeno all’inizio).

Insanity, però, farà molto di più, vi darà una possibilità per cambiare, per imparare a conoscere il vostro corpo, per riuscire a superare i vostri limiti e a trovare quell’energia che pensavate persa o addirittura inesistente. Vi creerà resistenza, fiato e potenza. Vi preparerà ad affrontare questa vita con un’energia che avete provato solo sotto gli effetti di potenti psicofarmaci. E’ come una scuola che ti educa alla disciplina ferrea, allo sforzo fisico e alla tenacia. All’inizio la scuola è dura e vuoi scappare, ma alla fine ne esci cambiato, inevitabilmente.

Il tuo motivatore non sarà Shaun T, forse all’inizio sì, ma dopo, piano piano, sarai tu a motivare te stesso. Ti spingerai ogni allenamento un po’ oltre, senza provare pietà per la tua stanchezza, perché capirai che quando il tuo corpo chiede riposo, in realtà può impiegare ancora il 50% delle sue forze.

Io sono una “sopravvissuta pallavolista”, mi definisco così perché dopo aver praticato il volley per molti anni da ragazza, ho ripreso a 30 anni,dopo circa 11 anni di non gioco (o quasi). Ho fatto altri sport (per lo più palestra), ma niente degno di nota. Sono ingrassata, dimagrita, ingrassata, ingrassata, dimagrita, dimagrita…Un fottuto Yo-Yo gigante.E notando che la mia stagione di ritrovata pallavolo non è andata così male (ho riacquistato la mia tecnica ed esperienza), ho capito che dovevo fare anche qualcosa per il mio fisico. Renderlo più potente, recettivo, più abile. Certo non posso tornare ai miei anni d’oro, ma tirare fuori una maledetta mano sulla rete in modo da fare un muro decente magari lo posso tornare a fare, no?! Così ho iniziato Insanity, era giugno (ecco forse la sciocchezza più grande è farlo d’estate con 50 gradi all’ombra). Non pensavo che mi avrebbe cambiato così, ma lo ha fatto. Ho dedicato ogni singolo giorno ad Insanity e lui mi ha ripagato con risultati incredibili.

 

Riesco a correre (senza stancarmi) 6km in 45 min. Vi assicuro che ho sempre corso con risultati che variavano dai 9/10 min a km. Insomma ormai mi paragono tranquillamente a Usain Bolt nei suoi momenti migliori. Ho perso circa 7 chili di massa grassa e aggiunto una notevole massa muscolare, roba che all’inizio pesavo addirittura di più e volevo uccidermi. Ho modificato il mio aspetto, sono una donna a clessidra, e questo non vuol dire che centellino il tempo con sabbia dorata, ho la vita stretta e i fianchi ampi. Ecco, sempre a clessidra sono. Ora, però, sono comparse le mie spalle, nascoste per anni sotto mucchi di grasso, le braccia non hanno quasi più ali, e ho scoperto che non sono un volatile (ecco perché non volavo quando muovevo freneticamente i miei arti superiori). Infine le mie gambe, le mie odiosissime gambe, ora diminuiscono di cm giorno dopo giorno e si delineano in graziosissimi muscoli. Riaffiorano dalle mie membra come dall’acqua questi cazzo di muscoli e più li guardo, più mi dico che erano lì soffocati dalla ciccia e volevano solo essere liberati. Sono stata una padrona crudele.  

Il risultato più grande, però, non è misurabile con i numeri. Il risultato più grande l’ho avuto nella testa. Insanity mi ha migliorato, mi ha spronato a cambiare e mi ha ricordato che per farlo basta solo volerlo davvero. E quando scrivo queste parole non sto più parlando del mero esercizio fisico per dimagrire, ma di altro. Di quella voglia che ti spinge ad alzarti ogni mattina e a incominciare la giornata pensando che nulla sia impossibile. Consapevole che la tua forza fisica è energia e che l’energia è il motore di tutto.Ho ripreso a scrivere (come potete notare), ho proposto alcune cose (senza paura) e ho ricevuto feedback positivi e sento che non voglio fermarmi qui. Insomma una dose in vena di autostima che credevo introvabile, il mio pusher? Quel maledetto Shaun T.

Tutto grazie a dei video in cui un gruppo di ragazzi si spacca il culo facendo esercizi mai visti a corpo libero e urlano che “ce la possono fare” e affogano nel loro sudore.  Lo consiglio a chi è in buona salute (è molto importante parlare con un medico prima di iniziare), a chi si vuole mettere in gioco, vuole sfidare se stesso e scoprire alla fine che il proprio corpo può essere il miglior alleato dell’anima.

E fanculo a chi dice che il corpo è solo involucro, ecco l’ho scritto. 

 

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Seguici
Cerca per tag
Please reload

Archivio
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square